Curare le Malattie dei Betta splendens

Problemi inerenti alla salute dei nostri Betta, come curarli al meglio

Pubblicità

Staff BettaItalia.it
 

Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 16/05/2015, 11:14

Ragazzi aiutateci a creare una raccolta di tecniche per curare le varie malattie dei Betta, raccontateci come avete curato i vostri betta, descrivendo la patologia e la cura adottata, dosaggi e tempi di guarigione.

Inizio io
Icthyo , o malattia dei puntini bianchi. 1 ml per litro della vasca in acquario di blu metilene e aumento della temperatura di 2° c. Dopo 2 giorni ripeto il trattamento, e in massimo 5 giorni la malattia è scomparsa. Se non si ha il blu di metilene si può usare il medicinale Faunamor, di questo se ne mettono 20 gocce ogni 100 litri d’acqua e poi si seguono le istruzioni-
Quando i Betta chiudono le pinne, diventano apatici e stanno fermi, io li curo cosi: in una bottiglia di 2 litri d’acqua sciolgo 30 grammi di sale e metto 3 ml di blu metilene o 2 gocce di faunamor, chiudo la bottiglia e la immergo in vasca riscaldata , nel termine di 3 giorni ho i primi miglioramenti.

Nel caso invece di infezioni micotiche, come i famosi batuffoli di cotone uso il Dessamor , 20 gocce ogni 100 litri d’acqua

Nel caso di pinne danneggiate non infette aiuto la ricrescità mettendo 1 foglia di catappa ogni 10 litri d’acqua e uno specchietto per permetterne il giusto sviluppo dei raggi.

Idropsia, questa malattia è difficile da curare, spesso mi contattano appassionati che hanno Betta con questa malattia in fin di vita, e con dei miei metodi poco ortodossi siamo riusciti a salvare molti Betta, preferisco non descrivere alcuni metodi che prove alle mani comunque funzionano, ma c’è chi per cattiveria romperebbe le scatole. L’idropsia si cura con ambramicina , ma non sempre funziona e in casi molto gravi siamo riusciti a salvare betta aggiungendo gocce di alcool etilico, prove alle mani e con tanti di testimoni ho salvato una miriade di Betta . Dosi ambramicina: 200mg di farmaco in 20lt per 5 gg

Infezioni alle pinne a seguito di lotte o putrefazione delle pinne, si può intervenire con un trattamento in blu di metilene , 2ml per litro d’acqua , o facendo dei bagni in acqua e sale (10 grammi di sale per litro). O usando acqua ossigenata, e riporto di seguito la tecnica di Alissiasiberian:
Prendere una siringa da 50ml (di quelle grosse senza ago per intenderci) e riempirla con l'acqua della vasca dove sta il betta.
Aggiungere 5ml di acqua ossigenata, sempre nella siringona da 50ml
Pescare il pesce e lasciandolo nel retino (appoggiandosi sopra un recipiente) fargli la "doccia" con la soluzione nel siringone insistendo sulla coda rovinata...
Rimetterlo tranquillamente in vasca
Fare il trattamento due volte il primo giorno e una volta al giorno finchè non guarisce.
La batteriosi si bloccherà velocemente!mi raccomando non immergetelo nella soluzione della siringa pechè la concentrazione di acqua ossigenata è troppo alta per un bagno e rischiereste di fargli male mentre facendogli la doccia rimane solo il contatto con la pelle e non entra in circolo e non da fastidio per la respirazione...
Prestare attenzione a non fare la doccia sulle branchie del betta.

Vermi intestinali: alimentare il betta solo con granuli di aglio

Infiammazione della vescica nuotatoria: quando vediamo il Betta steso sul fondo da un lato , o che nuota a fatica vuol dire che ha la vescica nuotatoria infiammata, la causa spesso è sbagliata alimentazione . Per prima cosa totale digiuno , se prendiamo la malattia in tempo in pochi giorni guarisce, e poi dieta vegetale dandogli una volta al giorno polpa di pisello bollito. Se non si risolve si può tentare alzando di qualche grado la temperatura e facendo un trattamento con blu metilene , 3 ml per litro . Se ancora non è guarito allora possiamo usare un’antibiotico come il bactrim : 1cpr su 80 litri di acqua per 5 giorni. Nel caso in cui la patologia è stata trascurata allora può essere diventata cronica e dunque incurabile, quindi la migliore arma che abbiamo è la prevenzione e una cura rapida. Quando si deve curare questa patologia è importante tenere sempre il Betta in acqua bassa cosi da non farlo stressare.

Ora ho scritto questi rimedi, man mano che mi ricorderò di altre malattie e miei rimedi li inserirò, descrivete anche le vostre esperienze di cura
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 16/05/2015, 11:17

Aiutatemi a creare questa piccola guida pratica , cosi da essere d'aiuto per tutti ;) , descrivete qualsiasi vostra esperienza con qualsiasi malattia o problema
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Errix » 16/05/2015, 12:47

Molto interessante!
Avatar utente
Errix
Giovane Betta
Giovane Betta
 
Messaggi: 706
Iscritto il: 22/02/2015, 8:50
Località: Civitanova Marche

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 16/05/2015, 19:48

Diciamo che hai avuto un'ottima idea stupenda ! Grazie! Si ho utilizzato la tua cura x l'idropsia e' ha funzionato x un CT! Ora con un Dumbo ears con Rivamor ho seguito istruzioni del "buggiardino".. pero' qui nascono i dubbi dopo quanti gg rimetterlo nella vasca cosi detta "pulita" e poi se si deve fare subito il trattamento - perche' il Betta e' malato - si usa subito l'osmosi tale e quale senza aggiunta di acqua naturale o altro...e si inizia la cura? Poi anche altri "trattamenti" da te descritti - tipo acqua ossigenata - a mio avviso per non bruciargli le pinne andrebbe "spiegato" un po' piu' dettagliatamente come "fare" per non commettere errori! Esperienze poche uno salvato, uno morto xke si era ammalato un venerdi sera - messo in una saletta parto quelli con la retina in una vasca di 60 lt con vari pesci - trovato morto domenica sera quando rientrato ed uno in attesa messo dopo 5 gg in un acquario di 30 lt ossigenando al massimo la sua zona e nell'altra parte il "famoso" Rosetail Speriamo bene!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 16/05/2015, 21:07

ma stai curando l'idropsia con il rivamor?
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda kira1995 » 17/05/2015, 10:25

Molto probabilmente mi ucciderete per quello che vi dirò, ma io curo in modo differente l idropisia e l ictio.

Inizio con parlarvi dell idropisia: non appena vedo i miei betta statici, privi di appetito e che nuotano goffamente per via delle scaglie rialzate, lo isolo in una bettiera di circa 5l e inserisco 35gr di sale nella bettiera. Lo lasciò in questo composto acqua-sale per due o tre giorni e dopo di che cambio l acqua parzialmente. Nel giro di una settimana massima, il betta guarisce dalla idropisia.

Per quanto riguarda l ictio, io faccio la cura a tutta la vasca (mi è già capitato di aver isolato il betta malato per poi ritrovarmi poco dopo la medesima malattia anche nella vasca principale). A differenza da ciò che si dice, il blu di metilene non uccide le piante per via del colore scuro del prodotto, purché la cura non sia superiore a 10giorni.
Io somministro 1ml per 10l d acqua, temperatura a 30gradi, luce accesa solo per 1h, e somministrò il cibo ai pesci (anche se alcuni documenti sconsiglia di farlo, peccato che mi sono morti i pesci dopo tre giorni senza dargli cibo). Dopo una settimana, cambio l acqua circa il 30% e nei successivi due giorni effettuo un altro cambio (attenzione! Bisogna si fondare benissimo il fondo altrimenti la malattia si ripresenta).

So perfettamente che molte cose non sono ``giuste`` ma negli anni ho sempre curato cosi i pesci da queste due malattie, e ritengo (almeno per me) che sia giusto come procedimento.
Come ho detto prima non uccide temi, ho solo detto la mia; non sono una neofita, so il fatto mio e ho ``sperimentato`` i metodi di cura scritti su siti acquariofili ma senza successo.
Avatar utente
kira1995
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 04/04/2015, 17:34
Località: Barletta

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 17/05/2015, 10:38

nessuno ti uccide :D , questo post l'ho creato apposta in modo che ognuno possa dire le proprie cure alternative e anche bizzarre, anzi grazie, dai che alla fine di tutta questa raccolta vediamo di crearci un manuale pratico.
Anche io ho la tua stessa paura infatti alcune mie metodiche che funzionano evito di scriverle altrimenti poi senti le critiche dei falsi santi e immacolati.................
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda kira1995 » 17/05/2015, 13:49

:304: ti ringrazio per aver risparmiato la mia vita :304:
Avatar utente
kira1995
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 04/04/2015, 17:34
Località: Barletta

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 17/05/2015, 17:15

Kira1995 mi e'piaciuta molto la cura con il sale ora con il copia incolla come altre cure ... semplici senza medicinali sono le più efficaci!! Grazie !! Questa mattina il mio Dumbo ears l ho trovato morto nel cestello dove lo avevo riposto ieri sera. Stava con un altro Betta con la speranza che gli portasse fortuna così al 30 lt gli ho tolto più di 10 lt e messo altrettanti di osmosi con varie vitamine e sali dopo come ha detto Kira1995 aver ben sifonato il fondo!! Grazie!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 17/05/2015, 17:25

Si "avevo " curato il Dumbo con il Rivamor .... Pensavo che l'Ambramicina fosse troppo forte... !! Devo imparare anche perché alcuni di questi esemplari - per me arrivano - troppo stressati e forse "infettati" ! Una domanda anche se qui dobbiamo dire le ns cure... Ma fargli fare una quarantena ai nuovi arrivi in una bettiera solo x i nuovi arrivi se 3 Betta altrimenti un 20 lt diviso in due e quali medicinali usare durante "questa" quarantena che x me dovrebbe essere almeno di due settimane o... ecco Giuswa76 un tuo consiglio dato che prossima arrivano 3 nuovi Betta dalla Thailandia? Grazie!!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 17/05/2015, 17:53

ti devono arrivare betta? da chi li hai presi?
Nella vasca di quarantena io ci metto un disinfettante potente e generico come il blu metilene
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 17/05/2015, 18:23

tarquinio, quindi il betta malato di idropsia curato con il rivamor non è guarito ma è morto?
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 17/05/2015, 20:55

Giuswa76 ha scritto:Ragazzi aiutateci a creare una raccolta di tecniche per curare le varie malattie dei Betta, raccontateci come avete curato i vostri betta, descrivendo la patologia e la cura adottata, dosaggi e tempi di guarigione.

Inizio io
Icthyo , o malattia dei puntini bianchi. 1 ml per litro della vasca in acquario di blu metilene e aumento della temperatura di 2° c. Dopo 2 giorni ripeto il trattamento, e in massimo 5 giorni la malattia è scomparsa. Se non si ha il blu di metilene si può usare il medicinale Faunamor, di questo se ne mettono 20 gocce ogni 100 litri d’acqua e poi si seguono le istruzioni-
Quando i Betta chiudono le pinne, diventano apatici e stanno fermi, io li curo cosi: in una bottiglia di 2 litri d’acqua sciolgo 30 grammi di sale e metto 3 ml di blu metilene o 2 gocce di faunamor, chiudo la bottiglia e la immergo in vasca riscaldata , nel termine di 3 giorni ho i primi miglioramenti.

Nel caso invece di infezioni micotiche, come i famosi batuffoli di cotone uso il Dessamor , 20 gocce ogni 100 litri d’acqua

Nel caso di pinne danneggiate non infette aiuto la ricrescità mettendo 1 foglia di catappa ogni 10 litri d’acqua e uno specchietto per permetterne il giusto sviluppo dei raggi.

Idropsia, questa malattia è difficile da curare, spesso mi contattano appassionati che hanno Betta con questa malattia in fin di vita, e con dei miei metodi poco ortodossi siamo riusciti a salvare molti Betta, preferisco non descrivere alcuni metodi che prove alle mani comunque funzionano, ma c’è chi per cattiveria romperebbe le scatole. L’idropsia si cura con ambramicina , ma non sempre funziona e in casi molto gravi siamo riusciti a salvare betta aggiungendo gocce di alcool etilico, prove alle mani e con tanti di testimoni ho salvato una miriade di Betta . Dosi ambramicina: 200mg di farmaco in 20lt per 5 gg

Infezioni alle pinne a seguito di lotte o putrefazione delle pinne, si può intervenire con un trattamento in blu di metilene , 2ml per litro d’acqua , o facendo dei bagni in acqua e sale (10 grammi di sale per litro). O usando acqua ossigenata, e riporto di seguito la tecnica di Alissiasiberian:
Prendere una siringa da 50ml (di quelle grosse senza ago per intenderci) e riempirla con l'acqua della vasca dove sta il betta.
Aggiungere 5ml di acqua ossigenata, sempre nella siringona da 50ml
Pescare il pesce e lasciandolo nel retino (appoggiandosi sopra un recipiente) fargli la "doccia" con la soluzione nel siringone insistendo sulla coda rovinata...
Rimetterlo tranquillamente in vasca
Fare il trattamento due volte il primo giorno e una volta al giorno finchè non guarisce.
La batteriosi si bloccherà velocemente!mi raccomando non immergetelo nella soluzione della siringa pechè la concentrazione di acqua ossigenata è troppo alta per un bagno e rischiereste di fargli male mentre facendogli la doccia rimane solo il contatto con la pelle e non entra in circolo e non da fastidio per la respirazione...
Prestare attenzione a non fare la doccia sulle branchie del betta.

Vermi intestinali: alimentare il betta solo con granuli di aglio

Infiammazione della vescica nuotatoria: quando vediamo il Betta steso sul fondo da un lato , o che nuota a fatica vuol dire che ha la vescica nuotatoria infiammata, la causa spesso è sbagliata alimentazione . Per prima cosa totale digiuno , se prendiamo la malattia in tempo in pochi giorni guarisce, e poi dieta vegetale dandogli una volta al giorno polpa di pisello bollito. Se non si risolve si può tentare alzando di qualche grado la temperatura e facendo un trattamento con blu metilene , 3 ml per litro . Se ancora non è guarito allora possiamo usare un’antibiotico come il bactrim : 1cpr su 80 litri di acqua per 5 giorni. Nel caso in cui la patologia è stata trascurata allora può essere diventata cronica e dunque incurabile, quindi la migliore arma che abbiamo è la prevenzione e una cura rapida. Quando si deve curare questa patologia è importante tenere sempre il Betta in acqua bassa cosi da non farlo stressare.

Ora ho scritto questi rimedi, man mano che mi ricorderò di altre malattie e miei rimedi li inserirò, descrivete anche le vostre esperienze di cura



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ultima modifica di Tarquinio il 17/05/2015, 22:04, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 17/05/2015, 21:00

Si questa mattina l ho trovato morto! Grazie comprero'il Blue Metilene e lo mettero'nella bettiera da Tatee ormai ne ho importati 11 dal mio amichetto ho trovato il Dumbo earsa Sumatra ma x me stressato dal viaggio attraverso l Austria !! Mai piu' ! Grazie x il disinfettante !


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Tarquinio » 17/05/2015, 21:05

Si anche il venditore Indonesiano interpellato mi ha detto acqua bassa che ho fatto ma sicuramente con il Bactrim si sarebbe salvato e forse con una prevenzione di Blue Metilene avrebbe attutito l'infezione! Grazie


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Tarquinio
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 21/12/2014, 17:45

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda kira1995 » 18/05/2015, 15:09

Purtroppo capita di non essere riuscito a tempo a curare il pesce o per lo meno a salvarlo. L unica cosa che posso dire è di imparare dagli errori, solo cosi ci si diventa esperti. (Io ne ho fatti moltissimi, anche senza volerlo; capisco perfettamente come ti senti).
Avatar utente
kira1995
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 04/04/2015, 17:34
Località: Barletta

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda Giuswa76 » 18/05/2015, 17:29

è vero
BettaItalia.it dal 2003 i primi! http://www.bettaitalia.it
Padre della Bettofilia Italiana Moderna, fondatore di BettaItalia il primo sito italiano dedicato ai Betta e Show Betta
Su facebook: http://www.facebook.com/BettaItalia4
Per contatti: giuswa76@libero.it
Allevo pesci tropicali da 30 anni , ma da 15 anni, per primo in Italia prove alla mano, allevo e seleziono show Betta.
Per me dei show betta e una selezione di questi per dirsi ITALIANA deve avere almeno 2 generazioni (e dico poco) , altrimenti tutti siamo bravi ad accoppiare betta importati e a ottenere esemplari stupendi, il discorso cambia quando si deve selezionare per più generazioni negli anni.
Avatar utente
Giuswa76
Show Betta
Show Betta
 
Messaggi: 19781
Iscritto il: 05/10/2010, 10:22
Località: Salento

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda alissiasiberian » 27/05/2015, 12:19

Metterli i cura sl loro arrivo stressati come sono non ctefo dia un'ottima soluzione
Personalmente non ho mai quarantenato i betta arrivati ma do da chi e come sono allevati. Se si sono ammalati successivamente reputo la causa a me stessa o a qualche valore che cambia repentinamente in acquario. Non li stresserei ulteriormente con cure delle quali non avrebbero bisogno. Piuttosto curerei all'inizio di avvisaglie di malattia.
Marina
Moderatrice
Tutto viene a chi sà aspettare.............già basta che la salute ti lasci il tempo
Avatar utente
alissiasiberian
Betta spendens
Betta spendens
 
Messaggi: 2501
Iscritto il: 01/01/2013, 22:18
Località: VIGEVANO -PV-

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda alissiasiberian » 27/05/2015, 12:21

C'et un antibiotico usato dagli asiatici che purtroppo in italia non di trova che è molto efficace noi dobbiamo usare quello disponibile. Comunque gianni non devi pensare che se ti viene consigliata una cura sia pesante o forte perché chi te la indica lo fa con ragion veduta e con molta esperienza
Marina
Moderatrice
Tutto viene a chi sà aspettare.............già basta che la salute ti lasci il tempo
Avatar utente
alissiasiberian
Betta spendens
Betta spendens
 
Messaggi: 2501
Iscritto il: 01/01/2013, 22:18
Località: VIGEVANO -PV-

Re: Curare le Malattie dei Betta splendens

Messaggioda tulip03 » 26/09/2015, 9:00

Scusate sto leggendo varie discussioni perché sono molto interessanti e mi sono chiesta, ma il blu di metilene dove lo si acquista? In negozio o in farmacia oppure online?
Avatar utente
tulip03
Uovo
Uovo
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 22/09/2015, 11:02

Prossimo

Torna a Salute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron