Stampa
Visite: 1222
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Betta Viola è un mito o una realtà? sui forum e sui social network se lo chiedono in tanti, spesso riportando concetti dei vecchi e famosi articoli in inglese sparsi un pò ovunque e tradotti anche in Italia su vari siti, come sapete io non li amo per nulla, perchè ognuno di noi prima di parlare si dovrebbe più basare sulla propria esperienza che sulla teoria altrui. Quindi come sempre quello che dirò anche qui è solo frutto della mia esperienza, avendo effettuato esperimenti genetici in merito.
La “corsa” al Betta Viola è nata quando in rete è comparsa questa foto:


Betta splendens Viola falso fatto con photoshop

Famosissima, chi di voi non l’ha mai vista? nella foto ci sono 2 esemplari viola bellissimi, un colore acceso e compatto, quasi da sogno vero? e bene è un famoso falso, in realtà è una coppia di rossi modificata con il photoshop. Ma questo non vuol dire che il Betta Viola non può esistere , anzi il Betta Viola è vero che esiste ma è anche che non esiste, infatti come vedremo non è un vero e proprio colore ma solo un’effetto ottico, senza una sua vera e propria base genetica.

Di viola ne esistono diversi tipi come vedremo e anche di modi per arrivare ad ottenerlo, ora vi descrivo io qualche anno fa come riuscì ad ottenerlo dopo tanti tentativi , questa è la via più facile diciamo, ma teniamo presente che è un carattere recessivo , ed ottenerlo è come giocare alla lotteria, perchè deve essere fecondato quell’uovo contenente degli appositi cromosomi che permetterà la rarissima mutazione purple reale. Si avete capito bene, bisogna sperare che il giusto spermatozoo fecondi l’uovo giusto , e questi sono veramente pochi.

Come si può mirare a fare un viola, prendiamo un Betta rosso, quanto più solid possibile , e un Betta Royal Blu, quanto più blu possibile.


Betta splendens Blu


Betta splendens Rosso

Accoppiamoli, ottenere già da questi dei viola veri e propri è molto difficile, ma da questi otterremo anche dei multicolor che terranno entrambe i colori, blu e rosso. Bene prendiamo un’esemplare che presenta entrambe i colori, l’ideale è che abbia il corpo blu e le pinne con la parte iniziale sul rosso scuro e la parte finale blu, accoppiamolo con un Betta rosso che non sia parente però (potrebbe andar bene anche un giallo o un’arancione ma non garantisco),  magari un rosso scuro e no chiaro e che presenti qualche iridescenza sul corpo.


Betta splendens Multicolor (Blu e Rosso)


Betta splendens Rosso scuro (o chiamato Dark)

Bene da questo accoppiamento io ho ottenuto per la prima volta i veri Betta Viola, che come colore non sono accesi come quella foto che gira in rete, ma sono un viola salamander come quello in foto.


Betta splendens Viola (Purple)


Schema riassuntivo della selezione

I Salamander presentano del viola solo sul corpo, i veri viola solid hanno quel colore ma sia sulle pinne che sul corpo, è più un riflesso sbiadito del blu per colpa del rosso presente sotto, quindi un’effetto di contrasto.


Betta splendens Salamabder BF , foto di Kipcy Betta


Betta splendens Salamander , con del viola acceso sul corpo. Frutto del contrasto delle iridescenze blu sul rosso scuro. Fonte della foto: www.aquabid.com

Sovrapponiamo 2 pellicole trasparenti, una blu e una rossa, il risultato sarà un viola, e il discorso è circa uguale per quello che avviene ai Betta.

Questi pochissimi Betta Viola nati non trasmetteranno questa caratteristica ai loro figli, molto ma molto difficilmente lo faranno,  l’unico modo da me riscontrato per mantenere nella generazione successiva il carattere viola era accoppiarli con dei copper con riflessi viola.


Betta splendens Copper con riflessi viola. Fonte della foto: www.aquabid.com 

 Infatti è vero anche che i viola spesso escono anche da accoppiamenti di Copper , fra Salamander o fra  Mustardgas , esistono dei Copper che come riflessi hanno il viola, questi sono i maggiori portatori della mutazione viola e quindi l’ideali da incrociare con i nostri viola ottenuti, ottenendo cosi anche dei viola con riflessi metallici. In alternativa li possiamo accoppiare con Salamander, o Mustardgas Golden Salamander ma non vi garantisco lo stesso risultato.


Betta splendens Golden Salamander, con del viola acceso sul corpo. Frutto del contrasto delle iridescenze blu sul giallo. Fonte della foto: www.aquabid.com

Questa è stata la mia esperienza con i Betta Viola , e proprio in questi giorni sto riprendendo questo discorso dato che mi è stato chiesto di fare dei Betta Viola su ordinazione, è questo il duro lavoro del selezionatore di betta .
Per domande su questo argomento come sempre mi trovate sul nostro forum.

ATTENZIONE!!! E' SEVERAMENTE VIETATA LA COPIA ANCHE PARZIALE DEL TESTO, DEI DISEGNI E DELLE FOTO IN CUI NON E' RIPORTATA UNA FONTE ESTERNA A QUESTO SITO, IN QUANTO E' TUTTO DI PROPRIETA' DI BettaItalia.it . Se volete pubblicare questo o altri articoli sul vostro sito, blog o rivista contattatecci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.