PostHeaderIcon Alghe, Come Prevenirne lo Sviluppo

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il problema "alghe" è molto diffuso tra gli acquariofili. Ecco alcuni esempi che si potrebbero verificare:

(Un ringraziamento all'utente Vieri.s per averci provveduto queste sue foto!)



In alcuni casi molto gravi si è costretti addirittura a ricominciare di nuovo da 0 perchè non si riescono ad eliminare. Esistono molti prodotti "anti-alghe" che però non sempre sono di beneficio per la nostra vegetazione. Piuttosto che indirizzare subito la nostra attenzione su questi prodotti cerchiamo di prevenire questo fenomeno con dei piccoli accorgimenti, eccone alcuni:

- Al primo avvio dell'acquario, evitiamo di fertilizzare per i primi 20 giorni circa, in quanto l'acqua essendo piena di nitrati, le piante useranno quelle sostanze per nutrirsi;

- Diamo ai pesci la giusta quantità di cibo senza esagerare. Il cibo in piu che i nostri pesci non mangeranno può diventare un buon pasto per le alghe;

- Se è necessario sifonate il fondo ogni tanto;

- Non inserite troppi pesci in una vasca soprattutto se con basso litraggio, il sovraffollamento della vasca favorisce la comparsa di organismi algali.

- Facciamo in modo che nell'acquario ci sia una buona circolazione dell'acqua tenendola sempre un pò in movimento, di solito vi consiglio di tenere il tubicino della pompa poco piu basso rispetto alla surperficie dell'acqua in posizione orizzontale così da avere un buon ricircolo;

- Fertilizziamo in maniera equilibrata, un eccessiva fertilizzazione può favorire lo sviluppo delle alghe;

- Ci sono alcune piante che aiutano anche a impedire o diminuire la crescita di tali alghe. Ve le consiglio, se il vostro biotopo ve lo consente, perchè sono davvero ottime!! Tra queste c'è la Ceratophyllum demersum

Questi accorgimenti servono per dare aiutare in maniera generica lo sviluppo di questi organismi a volte dannosi, ma ricordiamoci che ogni ecosistema e a se e quindi non è detto che in tutti funziona lo stesso procedimento.
Io personalmente seguendo queste indicazioni, che ho imparato facendo un pò di esperienza, riesco a impedirne la fuoriuscita. Spero possano essere utili anche a voi! 

 

Questo sito utilizza i Cookie, I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per saperne di piu sui cookie e il loro utilizzo Clicca Qui.

Accetto i cookie da questo sito.