Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Con Piacere propongo ai nostri lettori l’intervista a uno degli allevatori di Show Betta che negli ultimi tempi sta avendo più successo fra gli appassionati. Parlo di Marco Niko Betta.

Io: Ciao Marco grazie per avermi concesso questa intervista, ma vedendo il successo che hai riscosso nel settore e i tanti ammiratori non potevo non fartela, più che altro per cercare di capire qualche tuo segreto. Per chi non ti conosce, Marco è un'allevatore di Betta Plakat , ci siamo conosciuti sul gruppo facebook forse poco più di un'anno fa , quando ha iniziato a far vedere le sue bellissime creazioni, che hanno catturato molti, e purtroppo hanno anche scatenato l'invidia di pochi. Per prima cosa vorrei sapere quando hai iniziato ad allevare? raccontaci come ti sei avvicinato e hai iniziato.

Marco: Ciao Giuseppe, e grazie per la bellissima opportunità che ci dai.

È sempre bello ed importante divulgare e far conoscere i nostri meravigliosi betta.

Faccio una piccola premessa,la mia passione per gli acquari inizia all'età di 13 anni, quindi una vita fa.

Avendo io quasi 58 anni.

È iniziata con il classico misto fritto, dentro c'era un po di tutto.

Come credo un pò tutti, poi pian piano si affina la passione, e la si concentra su una determinata specie.

Come capirete, la mia passione si è subito concentrata sui Betta, che in quel periodo riguardava il classico Betta splendens.

E da lì, è iniziata la passione per le prime avventate riproduzioni.

Ovviamente ai tempi, non esisteva internet e tutte le informazioni che ci sono oggi.

Tornando a tempi più recenti, e con l'avvento dei social, ci si è cominciati a guardarsi intorno. 

Diciamo che ho iniziato con i Betta "moderni " chiamiamoli così, tutto è iniziato 6/7 anni fà. 

I miei primi Betta furono gli Halfmoon. 

Iniziai prima con una coppia di black orchid ed una coppia di red dragon.

Dove ho fatto buone riproduzioni con entrambe le coppie.

Dopo 1 anno presi una coppia di Dragon Butterfly, ma li non riuscii mai a fare una riproduzione.

Dopo gironzolando tra i social, scocco il colpo di fulmine per i Plakat.

Fu amore a prima vista.

Importai questa coppia di Candy Nemo, che a mio parere era meravigliosa. 

Feci un ottima riproduzione, con un centinaio di piccoli, portati nella quasi totalità a maturazione completa.

Poi come si sà, si cerca sempre qualcosa di più,qualcosa per alzare il livello della qualità. 

Insomma poi presi una coppia di Plakat Galaxy, e via via con 5/6 coppie di diverse tipologie di colore sono arrivato ad oggi.

La nidiata (l ultima in ordine di nascita) è nata il 23 gennaio 2021,ed è un F2.

Ora sto selezionando i prossimi riproduttori, magari guardandomi in giro per trovare sempre nuove linee di sangue di ottima qualità. 

Io: Quindi con mia delusione come ben sai  allevi e ami i plakat, non hai mai pensato di passare ai crown o ai doppia coda? anche solo per provare. Hai una tua colorazione preferita sulla quale credi di concentrare le tue selezioni? Devo farti una domanda particolare che credo sia la curiosità di molti, ma i tuoi betta credi che sono belli o sei bravo a farli vedere belli? perchè diciamo la verità il segreto del tuo successo sui social sono i tuoi video, riesci a fare dei video pazzeschi mettendo in risalto le tue creazioni, come credo nessuno riesce . E ancora una domanda, la tua più lunga selezione a quante generazioni è arrivata?ì

Marco: Mi dispiace deluderti ovviamente, ma sono pazzo per i Plakat.

Mi piacciono, mi stimolano,mi affascinano!

E sicuramente continuerò ad allevarli!

Sarò sincero,si ho pensato ad allevare i Crown Tail, i Double tail proprio no.

Ripeto, sono sincero,ma proprio non mi piacciono.

Ovviamente porto il massimo rispetto per chi li alleva o li possiede.

Ma proprio non mi stimolano!!

Mentre sui Crown Tail ci stò facendo un pensierino.

Si,ho una colorazione preferita,e sono i plakat Galaxy, anche se adoro sia i Candy, i solid e i Koi.

Più che la colorazione che mi piace molto, ciò che mi affascina nei Plakat è il temperamento, il carattere, la loro energia.

 Sto sempre lavorando sul miglioramento delle forme ovviamente, che credo sia il lavoro più difficile complicato. 

Anche se, e lo dico con modestia e con onestà, in quest’ultima nidiata ho fatto dei grandi passi avanti, fatti facendo scelte coraggiose.

Mi voglio avvicinare sempre di più allo standard del plakat... ci provo.

Per quanto riguarda la domanda, se i miei plakat sono belli o li so far vedere bene?

In primis credo che debbano essere le persone a giudicare il mio lavoro, sia come appassionato allevatore, sia come videomaker.

Di sicuro io ci metto l'anima sia nell'allevare,sia nel mostrare al meglio i miei esemplari. 

Poi le persone giudicheranno.

Ti ringrazio per i complimenti che riguardano i miei video.

Un piccolo appunto posso farlo, puoi anche fare dei video molto belli, ma se hai esemplari di bassa qualità….

Per quanto riguarda la mia più lunga selezione, sono riuscito a farla arrivare ad F2

Io: Grazie , raccontaci un pò  come li allevi, vediamo di capire qualche tuo segreto, perchè quello che lascia sorpresi molti è la velocità di crescità e l'intensità dei colori. Iniziamo dai riproduttori, come li prepari? hai qualche tua tecnica per la riproduzione? so che lasci il maschio e sai che io invece uso tutt'altro metodo, perchè lo lasci? hai mai provato a toglierlo? e per quanto tempo lo lasci? consiglieresti di lasciarlo anche a un neofità? circa quanti accoppiamenti fai al mese? dalla nascità in poi che alimentazione dai e come curi le nidiate? dai raccontaci un pò dei tuoi metodi di allevamento, penso interessa a moltissimi.

Niko: COME PREPARO I RIPRODUTTORI.

Vi spiego come preparo io i riproduttori.

Ovviamente vanno selezionati in base a quello che vuoi fare in quella riproduzione. 

Quindi io do molta importanza oltre che alle forme, ai colori, ma la cosa che valuto molto attentamente è il carattere, e la salute della coppia. 

Devono avere un grande temperamento, ma senza essere aggressivi,specie nel maschio. 

Devo dimostrare di essere MASCHIO, ma con dolcezza verso la femmina, e non un criminale.

Devo avere uno stato di forma ottimale,e mostrare grande vivacità e colori brillanti. 

Li preparo per 20 giorni con l alimentazione, 2 pasti al giorno, e sempre con cibo vivo. Chironomus rossi, Artemie e Dafnie. Temperatura in preparazione 28 C°

TECNICHE DI RIPRODUZIONE 

Uso sempre una vasca dedicata per la riproduzione, massimo 10 litri, con altezza max 15 cm.

Qualche pianta galleggiante, Temperatura 29/30 C° e Catappa.

Metto prima il maschio per 2 giorni da solo nella vasca.

Dopo di che aggiungo la femmina in una bottiglia traforata o in una nursery a vista per 5 giorni.

Alimento sempre 2 volte al giorno come detto prima.

Al 5°giorno a vista di solito libero la femmina alla sera. 

Solitamente nell'arco delle 24 ore depongono le uova.

LASCIO IL MASCHIO?

Si,io lascio sempre il maschio anche dopo la deposizione delle uova.

Ovviamente si toglie la femmina dopo aver finito la deposizione delle uova.

Lascio il maschio perché trovo che sia una scelta romantica , vedere il maschio che cura il nido,raccoglie e ossigena le uova con le pinne mi affascina e mi commuove, e davvero un esperienza meravigliosa. 

So che tu consigli di togliere il maschio perché potrebbe mangiare le uova....beh si è vero può succedere.

Ma in questo caso capirei che questo maschio non sarai mai un buon riproduttore.

Potrebbe trasmettere questa indole alla propria prole.

Solitamente lo lascio fino al 5/6 giorno, poi lo tolgo.

Si una volta ho provato a togliere il maschio, ma è come se vai a fare una cena romantica... da solo.

Se consiglierei di lasciarlo anche ad un neofita?

Si certamente!

Le cose che il neofita dovrebbe sapere sono altre, non quella di togliere il maschio. 

Poi ovviamente ho il massimo rispetto per chi usa sistemi diversi. 

QUANTI ACCOPPIAMENTI FACCIO.

Tendenzialmente faccio 2 massimo 3 riproduzioni all'anno.

E successo a volte 3 all’anno, come anche una sola.

Calcolando che mediamente le nidiate si aggirano sugli 80/100 avannotti, non è il caso di riempirsi di pesci che poi non riesci a seguire in modo adeguato. Ovviamente parlo per me sia chiaro.

Ci vuole molto tempo, e molto spazio per gestire centinaia e centinaia di Betta, visto che poi i maschi vanno separati uno ad uno.

Quindi la mia politica è, pochi ma tenuti e seguiti molto molto bene. 

ALIMENTAZIONE NIDIATE.

Calcolando che gli avannotti per 4 giorni si nutrono del proprio sacco vitellino,quindi...

Ovviamente prima della riproduzione io mi preparo gli infusori, fatti con la buccia di banana. Troverete parecchi video su Internet sul come fare.

Dopo di che, inizio dal 5/6 con infusori, poi a ruota naupli di Artemia, cibo polverizzato per avannotti, e rosso d'uovo diluito in acqua,  ma ATTENZIONE È MOLTO INQUINANTE !!!!!

Microworms, bananaworms e anguillule dell’aceto.

Quindi o sapete usarlo,o meglio evitarlo.

E poi via via a seguire verso i 20 giorni chironomus rossi, dafnie,cibo in granuli sminuzzato.

Ed ovviamente cambi d'acqua FATTI TUTTI I GIORNI, MASSIMA IGIENE NELLA VASCA DELLA CRESCITA.

Io: Marco la crescità dei tuoi Betta è da record, e non ci crederei se non l’avessi visti nascere e crescere, da quello che dici usi dei metodi diffusi ma certamente la differenza sta nella cura e attenzioni che metti. Se non ti conoscessi penserei che usi ormoni come qualcuno fa. Ma ora una domanda particolare te la voglio fare , secondo me tu sei uno che si sa “vendere” , cioè sai esaltare un betta nei tuoi video in una maniera pazzesca, anche dei Betta che bellissimi non sono, ma sei un video maker? Ha esperienze professionali in merito? Ci dici come fai a fare quei video e a mettere cosi in risalto i tuoi Betta? E un’ultima domanda , qual è il Betta che ritieni la tua più bella creazione ? se ci puoi mandare la foto.

Marco: Ti rispondo subito,senza avere la minima esitazione!

La crescita dei miei betta,da avannotti a pesci diciamo adulti è normalissima, credimi!!

Forse chi pensa o chi dice che uso sostanze strane,proprio non mi conosce.

E parlare senza conoscere, è  la cosa peggiore che esiste!!

Sai quale è il mio segreto?

Te lo dico subito!

Mi faccio il mazzo, massima cura giornaliera, cambi d acqua tutti i giorni.

Massima igiene, cibo di alta qualità, qualità ottima dell'acqua.

Temperature stabili, anche nei cambi.

E ricordate.... i pesci devono mangiare, ma mangiare in modo molto equilibrato!

CHI USA SOSTANZE STRANE NON HA CAPITO NULLA!!!!

CAPITOLO VIDEO.

No,non sono un videomaker, io nella vita faccio tutt'altro,lavoro per una multinazionale tedesca.

Quando faccio i video, ci metto anche qui la massima attenzione a tutti i dettagli. 

Ti dico solo che per fare i video che faccio, ci metto anche un giorno intero. 

Quindi l unico vero segreto è TANTO TANTO LAVORO!

Il resto è solo aria fritta .

No,non ho nessuna esperienza professionali nel campo dei video maker.

Come faccio a fare i video?

Le cose fondamentali sono 2...... una fotocamera e pesci belli.

Senza queste 2 cose non si faranno mai buoni video.

Se i miei pesci sono o non sono belli poi lo deciderà la gente.

Mi chiedi qual'è il Betta più bello che ho fatto???

Quello che farò....DOMANI.

Io: Grazie Marco per averci concesso questa intervista molto utile. Se vuol scrivere qualche conclusione o saluto e abbiamo finito.

Marco: Grazie mille a te Giuseppe.

Volevo ovviamente ringraziare le tantissime persone che mi sostengono ogni giorno, che mi incoraggiano, che mi danno un energia infinita, grazie davvero a tutti.

Porgo un saluto a tutti e dico tutti i membri di BettaItalia, a tutti gli appassionati di Betta in generale. 

Per chi avesse bisogno io ci sono sempre stato, e ci sarò sempre!!

Vi auguro di realizzare tutti i vostri sogni.

GRAZIE DI VERO CUORE A TUTTI/E.

 

MIE CONCLUSIONI

All’inizio Marco era uno dei tanti piccoli allevatori amatoriali che se ne venivano nei social di BettaItalia a postare le loro creazioni, non li diedi mai molta importanza, anche perché diciamocelo allevava e alleva plakat di cui non vado matto. Però una cosa di lui catturava la mia attenzione non solo la mia visto il successo che ha avuto in poco tempo, erano i suoi video, sembravano video dei grandi allevatori asiatici, i quali sanno bene come filmarli e risaltarli al massimo. Quello che capi è che lui si “sapeva vendere” in una maniera pazzesca, sapeva far vedere un Betta non bello come spettacolare nei suoi video, da questo ho avuto solo da imparare . Purtroppo tutto questo suo successo ha portato dell'intolleranza da parte di pochi, e su di lui sono state tante cose inattendibili , che ho verificato. Vi posso garantire che non ho mai trovato riscontro ne prove sulle cattiverie dette su di lui, quindi per me sono solo fesserie. Per carattere quando vedo una persona  attaccata e quindi una vittima mi schiero sempre da parte di chi sta subendo, questa mia scelta ha portato attacchi anche nei miei confronti, ma sono felice della mia scelta perché sapevo che stavo difendendo un’innocente e il tempo mi ha dato ragione, se tornassi indietro rifarei la stessa scelta, anche se questo ha portato alla chiusura di 2 gruppi facebook per via di segnalazioni. Orgoglioso di aver conosciuto quest’uomo , di averlo difeso e di averlo come amico, perché di fronte a queste cose e alla cattiveria non bisogna mai chinare il capo. Grazie a te Marco per tutto, ho conosciuto in te una bravissima persona e molto appassionata.